Inconscio tra psicanalisi e neuroscienze

Ma l'inconscio postulato da Freud esiste davvero? Grazie a un confronto tra le teorie psicoanalitiche e le scoperte delle neuroscienze, Elena Conti si propone di dimostrare la stretta corrispondenza tra i postulati freudiani e le scoperte delle ricerche sul cervello, secondo cui l'inconscio non rimosso troverebbe nella memoria implicita la sua
organizzazione, promossa dall'attivazione dell'amigdala, ed una sua collocazione nei gangli della base, nel cervelletto e nelle aree corticali associative posteriori; mentre il "rimosso" non trova una corrispondenza strutturale cerebrale, quanto piuttosto un meccanismo di inibizione. Per approfondire l'argomento: Natura e cultura: l'inconscio tra psicoanalisi e neuroscienze

Natura e cultura: l'inconscio tra psicoanalisi e neuroscienze

Condividi questa pagina