Il Fascismo e gli Ebrei

Riassunto del libro di Collotti che ripercorre le tappe dell'antisemitismo in Italia: dalla brusca inversione di marcia all'integrazione degli Ebrei nel tessuto sociale dovuta all'avvento del fascismo, alla propaganda antisemita, alle leggi razziali, fino ad arrivare alla deportazione ad Auschwitz. Una persecuzione che, sebbene in misura minore rispetto ad altri stati europei, fu comunque ampia e non conobbe tregua fino all'armistizio del 1943. Preparato per l'esame di Storia culturale del XX secolo.

Per scaricare questo appunto in PDF è necessario essere loggati, se non sei nostro utente registrati!

« Torna alla lista

 

Indice dei contenuti:

  1. Ebrei e antisemitismo tra emancipazione, nazionalismo e fascismo
  2. Razzismo anticoloniale e antisemitismo
  3. La campagna contro gli ebrei. Prima fase: la propaganda.
  4. La campagna contro gli ebrei. Seconda fase: dal censimento alle leggi razziste
  5. Le leggi contro gli ebrei e la società italiana
  6. La guerra e l’ulteriore progressione dell'emarginazione degli ebrei
  7. Continuità e salto di qualità: l’occupazione tedesca e la Repubblica Sociale Italiana
  8. Il bilancio della tragedia. Gli ebrei in Italia dopo il 1945.

 

Dettagli dei contenuti: