Emanuela Notarangelo

Nata a Grottaglie l’08 settembre 1985, vive attualmente a San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto.
Dopo aver concluso gli studi umanistici e aver conseguito il diploma di maturità classica, sceglie di continuare la sua formazione scolastica.
Dopo essersi iscritta alla facoltà di Scienze Dell’educazione E Della Formazione presso l’Università degli Studi di Bari, comprende appieno la sua vocazione per la psicologia e per il commercio. Infatti si trasferisce l’anno successivo a Roma per iscriversi alla facoltà di Psicologia della Comunicazione e del Marketing presso L’università La Sapienza.
Nel 2009, dopo 4 anni di studi completa brillantemente il suo primo step universitario (laurea di primo livello) proponendo alla commissione di laurea una tesi in Comunicazione Pubblicitaria dal titolo: “Il fenomeno del “Nag Factor”: l’influenza della pubblicità, della famiglia, della marca e del gruppo dei pari”.
Sempre nello stesso anno vince il concorso pugliese “Principi Attivi: Giovani Idee Per Una Puglia Migliore” con un progetto dal titolo “Sviluppo Del Consumo Critico Nei Bambini”. Tale piano di intervento mirava allo sviluppo delle capacità critiche verso la pubblicità degli alunni della scuola primaria del suo paese di origine.
Il progetto ha altresì coinvolto i docenti e i genitori degli alunni a cui si rivolgeva.
Nel 2011 si laurea con 110 e lode in Psicologia della Comunicazione e del Marketing presso L’università La Sapienza Di Roma proponendo una tesi sul marketing esperienziale dal titolo: “Attraverso lo specchio esperienziale: Sense, Feel, Think, Act & Relate”. In esso ha preso in esame, non solo gli aspetti psicologici che spingono al consumo, ma anche 5 punti vendita particolari in grado di provocare un’esperienza memorabile nel consumatore grazie al coinvolgimento sensoriale che riescono a creare nel loro ambiente di vendita.

Condividi questa pagina